logo

Corso sul supporto vitale di base pediatrico e defibrillazione rapida (PBLS-D)

Le linee guida per la rianimazione cardiopolmonare (RCP), esistenti “sino a ieri”, non affrontavano le sfide della rianimazione in età pediatrica nel contesto della pandemia globale della COVID-19, in cui i soccorritori devono continuamente bilanciare i bisogni immediati delle vittime con la propria sicurezza.

  • Nessuna valutazione
  • (0 Recensioni)
  • 1 Studenti iscritti
  • 59.00
  • Il corso include
  • Lezione frontale in diretta del docente
  • Proiezione delle diapositive
  • Impiego di filmati
  • Possibilità di porre domande in diretta al docente
  • Possibilità di inviare domande via chat
  • La verifica dell’apprendimento con questionario
  • L’emissione dell’attestato di partecipazione
  • L’emissione dell’attestato di partecipazione

Cosa imparerai

  • Significato e la differenza di tra linea guida e procedura,
  • Gli aspetti legali delle attività sanitarie
  • Le linee guida per il PBLS-D nel lattante e nel bambino con la COVID-19 sospetta o confermata
  • Strategie in funzione del soccorritore
  • La sequenza del BLS nel lattante e nel bambino
  • L’algoritmo del PBLS-D standard e nei casi sospetti o confermati della COVID-19
  • L’uso del defibrillatore automatico esterno
  • L’annegamento
  • La gestione dell’ostruzione completa della via aerea nel lattante e nel bambino

Requisiti

  • Il corso è indirizzato a medici, infermieri, studenti di medicina e studenti di infermieristica e personale sanitario interessato.

Descrizione

L'epidemia in evoluzione e in espansione delle infezioni da SARS-CoV-2 ha creato importanti sfide a tali sforzi di rianimazione e richiede potenziali modifiche dei processi e delle pratiche stabiliti. La sfida è garantire che i pazienti con o senza la COVID-19, in età pediatrica, che vanno incontro ad un arresto cardiaco abbiano le migliori possibilità di sopravvivenza senza compromettere la sicurezza dei soccorritori, che sono necessari per prendersi cura dei pazienti futuri. A complicare la risposta all’emergenza dell'arresto cardiaco sia extraospedaliero che ospedaliero c’è il fatto che la COVID-19 è altamente trasmissibile, in particolare durante la rianimazione, e presenta un'alta morbilità e mortalità. Questo corso, sulla base di precise recentissime linee guida della American Heart Association vuole colmare questa lacuna e dare tutte le risposte, oggi disponibili, alle domande cui primo o poi dovremo saper dare una risposta, ed è meglio essere preparati prima che farsi trovare impreparati dopo.

Corsi recenti

blog
Ultimo Aggiornamento 3rd October 2020
  • 5
  • 34
blog
Ultimo Aggiornamento 6th July 2020
  • 1
  • 29,00
blog
Ultimo Aggiornamento 4th July 2020
  • 1
  • 59.00
blog
Ultimo Aggiornamento 17th October 2020
  • 0
  • 34.00
blog
Ultimo Aggiornamento 4th July 2020
  • 3
  • 59.00

Informazioni sull'istruttore

instructor
Informazioni sull'istruttore

L'Autore Il dottor Sergio Rassu, ha iniziato la propria attivita' lavorativa presso l'Istituto di Patologia Speciale Medica e Metodologia Clinica dell'Universita' degli Studi di Sassari, gia' da studente e quindi durante il periodo di specializzazione. Successivamente, per quasi venti anni ha lavorato presso il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero della stessa città che, come unica struttura dedicata all'emergenza, è arrivata a registrare quasi 60.000 accessi in un solo anno. Ha ricoperto progressivamente vari incarichi sino ad essere chiamato, dopo concorso, dal Gennaio del 2000, a ricoprire l'incarico di Direttore della Struttura Complessa di Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza del Presidio Ospedaliero di Ozieri (SS) appartenente all'ASLSassari. Nel Febbraio 2010 e' stato richiamato a dirigere la Struttura Complessa di Pronto Soccorso e Medicina d'Urgenza del Presidio Sanitario "SS Annunziata" di Sassari, ruolo che ha ricoperto sino al Gennaio 2015 con un intervallo di alcuni mesi nel 2012 quando ha ricoperto il ruolo di sostituto del Direttore Sanitario dell'Azienda ASLSassari. Autore di oltre cento pubblicazioni scientifiche, di diverse opere monografiche, ha tradotto dall'inglese e dallo spagnolo diversi testi di medicina, diretto nove riviste in lingua Italiana, inglese e spagnola (distribuite in tutto il territorio nazionale in milioni di copie, negli Stati Uniti ed Australia, Spagna e Sud America). Ha curato, inoltre, una serie di trasmissioni televisive di divulgazione scientifica in diverse regioni italiane ed è stato responsabile scientifico o referente di oltre milletrecento corsi realizzati in tutta Italia. Ha visitato gli ospedali e le strutture sanitarie di quattro continenti: negli Stati Uniti (Baltimora, Boston, Washington, San Diego, Tampa, Rochester, Chicago, Charlottesville, New Orleans, New York, Bethesda), Russia (Mosca), Australia (Sydney, Brisbane e Melbourne), Africa (Nairobi), Cina (Shanghai, Hangzhou, Tianjin, Pu'er, Beijing) ed in numerosi Stati Europei. Convinto sostenitore delle politiche per la promozione della salute ha progettato e realizzato, con grazie alla disponibilità dei collaboratori e di giovani medici numerose iniziative finalizzate alla prevenzione degli infortuni domestici dei bambini, degli incidenti stradali e dell'abuso di alcol nei giovani, delle cadute degli anziani, alla lotta al tabagismo ed alla modificazione degli stili di vita. Negli ultimi anni e' stato regolarmente invitato a tenere dei corsi di formazione ed a convegni in Cina, nella provincia dello Yunnan dove e' stato anche premiato, per il contributo dato, in occasione dei festeggiamenti per i 75 anni di storia dell'Ospedale